Skip to content

Limite all’utilizzo anomalo dei contanti

A partire dal giorno 2 settembre 2019, prende vita la nuova misura messa in atto dalla Banca d’Italia, volta a prevenire riciclaggio ed evasione, che prevede controlli sull’utilizzo sospetto e anomalo di contanti, cioè nei confronti di coloro che procedono a movimentare contanti, fra prelievi e versamenti, per un importo complessivo superiore ad euro 10.000,00 (diecimila/00) mensili.
Questo nuovo strumento sarà coordinato dall’Unità di informazione finanziaria (Uif), istituita presso la Banca d’Italia, che provvederà a richiedere alle banche, alle Poste e agli altri intermediari finanziari l’invio delle comunicazioni contenenti i nominativi di coloro che superano il tetto mensile pari a 10.000,00 (diecimila/00) euro, anche con più operazioni da oltre 1.000,00 (mille/00) euro.
Tale comunicazione verrà fatta su base mensile e consentirà all’autorità di vigilanza di procedere al controllo sulla segnalazione ricevuta.

Categorized: Blog

Deixe uma resposta

O seu endereço de e-mail não será publicado. Campos obrigatórios são marcados com *

Esse site utiliza o Akismet para reduzir spam. Aprenda como seus dados de comentários são processados.